Un eccesso raro

“Il bello, in verità, è un eccesso raro su me stesso. La rarità è un ospite furtivo: minaccia le abitudini che ci identificano, innesca le nostre emozioni non secondo programmi o strategie sensazionali. Meglio avere a che fare con dei criteri per giudicare la bellezza, piuttosto che con la bellezza stessa. Così la nostra tradizione ci ha fornito modelli e dottrine per riconoscere la bellezza, nel tentativo di scongiurare la sua prima caratteristica, ossia la rottura di ogni riconoscimento: essa afferma ciò che non si è mai visto prima. (…) La vera bellezza, quella che libera, quella che salva, è sempre accidentale, è dell’ordine dell’evento. Una bellezza che abbandona modelli e che ci lega a sé fino a renderci ‘invincibili’. Non che ci renda invulnerabili, sia ben chiaro, perché invincibile è qui inteso come ciò che è talmente vinto da non poterlo essere ulteriormente. Vinti i pregiudizi, vinti gli schemi che ci pervadono: quando la bellezza accade si è come posseduti, se così si può dire, dalla libertà.”

(da Il senso del nudo, di Tommaso Ariemma)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in And Other Worlds, Citazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...