03/04/08 (Scena da un film)

il frigo é vuoto, il contenuto é marcio.
lei si stende nella vasca mezza piena, tirando su il naso,
allungandosi stancamente con quella tristezza
quella vecchia abitudine di disillusione incollata con cura sul viso
sta proprio pensando che quella casa é una schifezza
dio, che squallore, dove sto,
le pareti sono grigio sbiadito
togliendosi dalla fronte le ciocche appiccicate
é davvero tutto uno schifo
non c’é molto altro da dire

stringendosi il fazzoletto sulla bocca
esce e non se lo aspettava
proprio non se lo aspettava
il sorriso le viene quasi non volendo
ma non ha voglia di crederci
non ha voglia di trovarlo troppo bello
e di mostrare gli occhi illuminati
anche se spia stupita, col viso nascosto tutta la cosa
e si ripiega su se stessa, sminuendo tutto con una smorfia di irrisione per se stessa
non fare l’idiota su un pavimento dimenticato
lasciando a terra un grazie di indifferenza ostentata.

la luce entra a strati sempre più intensi, illuminando l’intero spazio ma non guardare
anche se ti riempie lo sguardo
non guardare
continua a far finta di nulla.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Personale/I Me Mine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...