La donna che canta/ Incendies – Denis Villeneuve (2010)

La_donna_che_canta

Per i fratelli gemelli Jeanne e Simon, la madre è sempre stata una figura controversa e indecifrabile. Alla sua morte, seduti al tavolo di un notaio, scoprono l’esistenza di un padre e un fratello mai conosciuti. La richiesta materna è esplicita: bisogna assolutamente ritrovarli e consegnare loro due buste sigillate. I due fratelli Marwal, diversamente scossi, si alterneranno alla ricerca della verità, molto più sconvolgente delle loro previsioni; in fondo al cammino li aspetta  però la scoperta di una madre lacerata dalle proprie orribili esperienze di guerra nel Medio Oriente. Una donna dolorosamente tenera e combattiva.

Tragedia della guerra come tragedia personale, il film si snoda per flashback composti come pezzi di un puzzle finale. La sincerità profonda di ogni sequenza drammatica è garantita dall’assenza di ogni facile celebrazione antibellica. Il personale è sempre politico, e non c’è bisogno di retorica per descrivere come ogni guerra collettiva devasti e avveleni le singole vite. La militanza della madre Nawal non deriva da ideologie teoriche, ma solo dal desiderio umano di poter amare il proprio uomo e di poter crescere i propri figli: l’impegno politico autentico è quello che non chiede altro, per tutti, che il diritto di poter vivere serenamente la propria vita, ma, avverte il regista, rischia sempre di ricadere nelle logiche  della vendetta e del rancore, in una distruzione perpetua. Il film culmina in un finale incredibile al limite dell’assurdo, ma che è la conseguenza matematica della stratificazione continua  di azioni e azioni nutritesi d’odio: l’orrore si insinua in qualunque rapporto d’amore, contaminandone ogni sentimento. Ispirata all’opera teatrale del drammaturgo canadese Wajdi Mouwad, reduce da diverse premiazioni -miglior film canadese al Toronto International Film Festival premio delle Giornate degli Autori di Venezia 2010, miglior film 2010 per l’Associazione di Critici Canadesi-  La Donna che Canta/Incendies è stata scelta  per rappresentare il Canada agli Oscar 2011. Una scelta quasi ovvia: opera drammatica e violenta, ma anche dolcissima, il film ha tutti i numeri per farsi notare alla premiazione americana.

From SupergaCinema

Annunci

1 Commento

Archiviato in Articoli, Cinema

Una risposta a “La donna che canta/ Incendies – Denis Villeneuve (2010)

  1. Daniela

    Mamma mia, l’ho visto al cinema… E’ davvero forte come pellicola.
    Però è anche uno di quei film che consiglierei caldamente di vedere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...