01/09/08

 

C é la nebbia dei miei sogni vaghi. C’é un abito trasparente assopito sul sofà.
C’é un film per le strade. E l’incubo trattenuto a forza nei cassetti.

È il risultato di come i toni della tua anima fatta materia si solidifichino a contatto con l’aria, assumendo la sostanza di una pasta grumosa e brillante, come i cristalli di miele, come le pennellate dei tuoi quadri

analizzarne una a una, il suo peso sulla superficie
-crema sulle montagne-
i quadri di Van Gogh sembrano dei bassorilievi.

la pioggia consolatrice al tramonto e non fa più freddo

Venere, che grazia possiedi per nominarti tale?

Annunci

3 commenti

Archiviato in Personale/I Me Mine

3 risposte a “01/09/08

  1. io ho sempre pensato che dietro i quadri di van gogh ci siano altri quadri di van gogh, così, en passant

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...