Ordinaria Amministrazione a Lavoro

Nubifragio alle 9 di mattina. Lavoro tutto il giorno.

Una mia collega ha posato assieme  me cantando per un’ora su un piedistallo De André con una bellissima voce potente.

Poi è andata via la luce. Tutti attaccati alle stufe, divenute l’unico mezzo di illuminazione oltre che di riscaldamento. C’era chi non vedeva nulla e chi diceva “wow, caravaggesco”.

Intanto sgocciolava dal tetto la pioggia. Una ragazza che doveva mostrare i suoi disegni è scoppiata a piangere perché il fidanzato durante un litigio glieli aveva strappati tutti, e aveva portato solo i brandelli. La prof ha detto “non ti preoccupare, si vedono lo stesso”. Io ho pensato solo che bastardo, cristo.

Una suora che studia scultura, non solo simpatica e gentile  ma davvero dotata di talento, che stava lavorando a un progetto, mi ha chiesto di rifare una mia vecchia posa. Quale posa, ho chiesto. Mi ha mostrato candidamente un foglio pieno  di spesse strisce blu orizzontali e verticali, fatte con un grande pennello da imbianchino. “Questa posa” ha detto, guardandomi con gentilezza.
E io, obbediente, mi sono messa in posa.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Personale/I Me Mine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...