National Gallery – Frederick Wiseman (2014)

national-gallery-di-frederick-wiseman

“Un modo per descrivere lo stile di Frederick Wiseman a chi non ha mai visto un suo film potrebbe essereestremamente curioso. Basta scorrere la sua filmografia per rendersi conto di quanto questa affermazione sia pertinente: fondamentalmente il lavoro di Wiseman consiste nell’interessarsi a un organismo sociale, entrare al suo interno e riprendere qualsiasi cosa succeda. A partire dal suo primo lavoro, Titicut Follies(1967) incentrato su un manicomio criminale americano (l’equivalente degli odierni ospedali psichiatrici giudiziari) il regista ha negli anni successivi girato documentari su ogni tipo di luogo, dall’università di Berkeley ai grandi magazzini, passando per tribunali, palestre, corpi di ballo, con un approccio imparziale all’osservazione che solo al momento del montaggio veniva organizzato secondo una struttura personale. In altre parole, per sua stessa ammissione Wiseman tende, nella prima fase di lavorazione – lo sguardo – a riprendere tutto per poi solo in fase di postproduzione attingere a questo sterminato flusso visivo e operare la selezione che poi costituirà la sua lettura finale dell’oggetto indagato.” continua su Pb

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...