Archivi tag: Citazioni

Come dovrebbe essere

maya-sansa-piergiorgio-186652(foto da “La Bella Addormentata” di Marco Bellocchio)

Lascia un commento

Archiviato in And Other Worlds, Personale/I Me Mine

For the Year of the Insane – Anne Sexton

A prayer

O Mary, fragile mother,
hear me, hear me now
although I do not know your words.
The black rosary with its silver Christ
lies unblessed in my hand
for I am the unbeliever.
Each bead is round and hard between my fingers,
a small black angel.
O Mary, permit me this grace,
this crossing over,
although I am ugly,
submerged in my own past
and my own madness.
Although there are chairs
I lie on the floor.
Only my hands are alive,
touching beads.
Word for word, I stumble.
A beginner, I feel your mouth touch mine. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Citazioni, Personale/I Me Mine

Easy Girl – Will Gluck (2010)

1300466390-easygirl6

Si sa che le commedie adolescenziali funzionano come barzellette, per stereotipi: c’è il Secchione, la Ragazza più Popolare, Il Nerd, L’Omosessuale, e così via, intrappolati in storie che confermano una personalità prevedibile. Partendo da un innocua bugia inventata per sentirsi importante , Olive (Emma Stone) sceglie consapevolmente di assumere proprio il ruolo di ragazza facile del liceo fino a inventarsi lo strano mestiere di una falsa prostituzione: laddove gli altri si fanno pagare per fare sesso, lei si fa pagare per far credere di aver fatto sesso. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

09/02/06

gli occhi non si aprono
ti dispiace se mi sbatto contro il muro
se mi metto a dormire sopra di te?
rubare l’aria dalle labbra con una menzogna

oh amore tu non esisti e io sono morta
amore mio ho acceso l’incendio e la nostra casa non c’è più  Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Personale/I Me Mine

Amour – Michael Haneke (2012)

Amore

In sala alcuni si alzano durante il film e se ne vanno. Non mi stupisco: io stessa ho faticato a trovare qualcuno che mi accompagnasse a vedere Amour di Haneke, e la risposta negativa non veniva da chi vuol andar al cinema a cercar leggerezza, ma dagli stessi appassionati cinefili. Haneke? No, Haneke è un sadico, gode a rappresentare la sofferenza umana, un regista del genere provoca antipatia, diffidenza, disprezzo. Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in Articoli, Cinema

Happiness Runs – Pete Donovan

Continuo a chiedermi cosa significhi (se significa) qualcosa
You can have anything if you let yourself be
You can have anything if you let yourself be
You can have anything if you let yourself be….

ma sembra una promessa


Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Music, Personale/I Me Mine

Cose che ho imparato dalle persone e non (solo) dai libri

In Sintesi

A) I meccanismi di difesa che istintivamente entrano in funzione nelle situazioni di rischio emozionali non sono da biasimarsi, anzi; sono i medesimi meccanismi che avevano la primaria funzione, in età più remote, di difenderci da determinati traumi pena la disintegrazione psichica. Il problema è che, avendo funzionato in passato, il cervello li riutilizza in ogni contesto perché la mente è una struttura a gestione economa (vince sempre il vecchio sul nuovo perché costa meno in fattore di rischi) indipendentemente dal fatto che Ora, in contesti e età diverse, essi non sono più funzionali, al punto da aggravare ciò che prima dovevano calmare.

Ne deriva che Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Articoli, Personale/I Me Mine