Archivi tag: Documentari

Roma Film Festival 2013/ Dal Profondo – Valentina Pedicini

Immagine

Si scava ancora il carbone in Sardegna. Questo “ancora” è utilizzato non a caso per sottolineare la resistenza di un lavoro e una tradizione culturale sul punto di morire perché semplicemente non servono più. Non si può lottare contro l’avanzata del progresso, ma di quei lavoratori oggi sottopagati, sempre a rischio di licenziamento, di quel mestiere nascosto agli occhi dei più, centinaia di metri sotto terra, cosa rimarrà? Dal profondo di Valentina Pedicini parte dall’oscurità della vita in miniera in un’appropriazione da parte della macchina da presa dello sguardo nel buio del minatore: non è solo visto, ma vede, in un film che è innanzitutto una lunghissima soggettiva. La luce è scarsa, garantita dall’illuminazione elettrica. All’inizio non si vedrà nulla, il diaframma oculare dovrà aprirsi per far entrare più luce; poi ci si abituerà, finendo per sentirsi quasi accecati dalle lampadine sotterranee. Dopo, ad aspettare c’è un immenso silenzio. Non tramonta e non albeggia mai, non scorrono le stagioni, si fatica a respirare, pelle e polmoni si riempiono di polvere. Le profondità della terra affascinano e devastano chi decide di visitarle, in un viaggio mistico e maledetto, un lavoro spesso ereditato da padre in figlio o, nel caso di Patrizia, unica donna minatrice, in figlia.

Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

Roma Film Festival 2013/ Nepal Forever – Aliona Polunina

Immagine

Alla fine della visione al Maxxi di Nepal Forever il pubblico si alza soddisfatto, convinto di aver assistito a una divertente commedia russa sui lati surreali della fede vetero-comunista sopravvissuta al crollo dell’Unione Sovietica. Per chi rimane in sala ad aspettare l’incontro con la giovane regista  Aliona Polunina c’è però una sorpresa: era tutto vero. Tutto, dalla spedizione in Nepal di due rappresentanti di un partito comunista russo – il recensore è qui costretto a una certa semplificazione, dato il numero di sigle e acronimi presenti nel film – per metter pace fra i due partiti comunisti locali ora in disaccordo, agli stessi due protagonisti, una coppia a là Stanlio ed Ollio intrisa di fanatismo marxista-leninista.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

Girl Model – Ashley Sabin e David Redmon (2011)

67-06-Arts-F-GirlModel-web

Girl Model è un’opera fondamentale per chi voglia capire le regole del documentario e anche per chi voglia un giorno intraprendere quest’attività in prima persona. Il film di Ashley Sabin e David Redmon è infatti un racconto appeso ad un filo morale tesissimo, sempre sul punto di rompersi davanti allo spettatore. I due registi infatti hanno seguito la vicenda della giovanissima Nadya dalla Siberia fino al Giappone, inviata da un’agenzia di modelle con un contratto che sulla carta assicurava almeno due lavori pagati. Nella realtà la ragazzina si trova sola all’aeroporto, smarrita tra cartine stradali, senza conoscere l’inglese, né sapere come contattare al telefono qualcuno che l’aiuti. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

Il pezzo mancante – Giovanni Piperno (2010)

1203

Certi film nascono dalle idee; altri sono il miracoloso prodotto della capacità umana di costruire proprio partendo da quello che non c’è. Ne Il Pezzo Mancante Giovanni Piperno si trova ad affrontare un tema di enorme importanza – le vicende pubbliche e private di una delle famiglie, gli Agnelli, che più hanno condizionato la storia del nostro paese – sprovvisto di qualunque mezzo adeguato alla realizzazione del progetto. Se infatti molti dei possibili interlocutori sono oggi oramai scomparsi, a gravare sulla riuscita del film concorre anche la scelta perentoria degli altri membri della famiglia a non collaborare col regista. Tale difficoltà si è però straordinariamente mutata in opportunità, e su questo vuoto di parole e ricordi Piperno ha impostato i termini della sua narrazione. Racconto che rimanda di continuo al rimosso, al celato, Il pezzo mancante sceglie consapevolmente di sostituire quella sistematica griglia di fatti storici e rivelazioni che non può permettersi di delineare, con un intreccio di piccoli aneddoti, foto, sensazioni inespresse, intuizioni solo suggerite. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli

Senna – Asif Kapadia (2010)

ayrton-senna-1

Tre volte campione del mondo. Capace di scivolare sull’asfalto asciutto come sulla pioggia, di compiere rimonte incredibili, di spingere la vettura oltre ogni possibilità.  Un pazzo o un genio, a seconda dei punti di vista. A 17 anni dalla sua morte, il nome e la figura del pilota di Formula Uno Ayrton Senna, scomparso in un tragico  incidente nella gara del Gran Premio di San Marino il 1 maggio 1994,  rimangono ancora bene impressi nella memoria collettiva. Il documentario di Asif Kapadia si pone un difficile traguardo: saper raccontare l’uomo e il mito, a chi l’ha amato, ma anche a chi forse non se lo ricorda più. O non l’ha mai conosciuto.  Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

La Passione di Laura – Paolo Petrucci (2011)

LauraBetti


“Dunque è attraverso la pietà che essa è stata costretta a provocare verso la sua persona, che è venuta fuori la sua generosità: cioè qualcosa di eroico. Questo è infatti il necrologio di un’eroina. Bisogna aggiungere che era molto spiritosa e un’eccellente cuoca.”

(Necrologio di Laura Betti, Pier Paolo Pasolini)

Un’ape gialla e punzecchiante: questa è la Laura Betti raccontata da La Passione di Laura, il bel documentario di Paolo Petrucci che fa rivivere sullo schermo la coloratissima personalità della musa, cantante, attrice per le migliori menti artistiche degli anni Sessanta e Settanta. Sfrontata, col gusto del surreale, la Betti irrompe nel film con una simpatia e una potenza tali da far sgranare la pellicola stessa. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

Mac Heads – Kobi Shely (2009)

macheads

File notturne in attesa dell’inizio della vendita dell’oggetto tanto bramato. Evangelisti del “verbo”. Confessioni private. “Non sono mai andata a letto con un utente Windows. Almeno non consapevolmente“. Questa è la Mac-mania, e loro sono i Mac-Heads, ovvero i fanatici dei prodotti Apple, primi felici acquirenti dell’azienda negli anni Ottanta divenuti col tempo veri e propri adepti del marchio anche nei periodi di crisi. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema