Archivi tag: Film da Recuperare

Lennon Naked – Robert Jones (2010)

5fa736d2ebf17a363167720455841409f9d76e28

Artista eclettico, pacifista, genio, profeta. O anche: crudele, egoista, caustico, schizofrenico.  È certamente impossibile racchiudere in una frase la figura di John Lennon, una personalità divisa tra i traumi dell’infanzia e la fama internazionale come rockstar. Lennon Naked, il film tv della Bbc diretto da Robert Jones e interpretato dal “Doctor Who” Christopher Eccleston, accetta con umiltà l’impossibilità di tratteggiare un ritratto a tutto tondo. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema, Music

Moon – Duncan Jones (2009) : un approfondimento

MOON-GERTY-Crying

In principio fu la Science Fiction, in gergo Sci-Fi, da noi conosciuta comunemente come fantascienza. Storie fantastiche di orizzonti lontani, con un’ umanità nuova condizionata dal contatto di tecnologie superiori e  incredibili, che mutavano il concetto stesso di essere umano. Robot, cloni, intelligenze artificiali, al servizio dell’uomo o in conflitto con esso. E cosa c’è di più lontano e utopico che la vita nello spazio? Alieni, astronauti, pianeti dai nomi impronunciabili vennero a popolare i sogni notturni di milioni di adolescenti di ogni generazione, prima in forma letteraria, poi visiva. Il cinema era il contenitore perfetto di immagini straordinarie su esseri e spazi mai visti primi, e grazie ai capolavori del genere fantascientifico gli spettatori poterono nutrire ulteriormente la propria fame di fantasia tecnologica.

Più di un secolo dopo, un regista al suo esordio cinematografico realizza un film a basso budget che  a prima vista sembra un semplice  omaggio da parte di un grande appassionato al genere con cui è cresciuto. Ambientato in un futuro impreciso, Moon (2009)  è la storia di un minatore spaziale (Sam Rockwell) adibito ad estrarre l’energia del futuro sulla Luna e prossimo alla fine del proprio contratto lavorativo, che sta per tornare a casa ad abbracciare moglie e figlioletta che non vede da tre anni. Completamente solo nella base lunare, interdetto ad ogni comunicazione diretta con la Terra causa apparente guasto, Sam interagisce esclusivamente con GERTY, (voce originale di Kevin Spacey) robot programmato alla gestione di tutte le operazioni, nonché alla cura dello stesso Sam. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

A Simple Life – Ann Hiu (2011)

Simple-Life2

A Simple Life ci chiede qualcosa in più. Richiesta ragionevole, quando un film si fa difficile nel suo rapporto così complesso tra forma e contenuto, perfino antitetico; le cose e le esistenze in questo caso, malgrado il titolo, non sono affatto così semplici. Ah Tao (Deanie Ip, Coppa Volpi alla Mostra di Venezia) ha cresciuto come tata cinque generazioni della famiglia Leung, e adesso, arrivata alla vecchiaia, ha deciso, dopo un malore, di andare in pensione e finire i propri giorni in una casa per anziani. Roger (Andy Lau), il suo beniamino – il produttore cinematografico Roger Lee che nella realtà raccontò la storia di questa donna realmente esistita nella sua famiglia alla regista Ann Hiu – le rimane accanto facendole visita e portandola in giro per alleggerire il peso di un ambiente denso di voci e volti affaticati, segnati, logorati.   Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

La Chiave di Sara – Gillet Paquet-Brenner (2010)

la-chiave-di-sara.thumb_

La visione de La Chiave di Sara non è né semplice né di chiara lettura e, cosa più importante, tale fattore non deriva solo direttamente dalla materia trattata. C’è un peso che grava sulla percezione stessa del film, ed è quel senso di già visto prodotto da un’ormai robusta tradizione cinematografica sull’olocausto. L’adattamento dal fortunato bestseller di Tatiana De Rosnay propone una variazione sul tema, spostando lo sguardo su fatti che non coinvolsero tanto i tedeschi quanto i francesi sul loro stesso territorio. Il 16 luglio 1942 più di diecimila ebrei vennero coinvolti in una retata per essere rinchiusi nel Velodromo D’Inverno di Parigi, e lì abbandonati per alcuni giorni in condizioni disumane prima di essere deportati. Un fatto che propone una visione più complessa della storia, spostando i riflettori solitamente puntati sull’antisemitismo tedesco su una serie di personaggi meno noti ma ugualmente responsabili; in questo caso, il governo collaborazionista di Vichy Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

I Migliori Momenti del Cinema: La Passione di Giovanna D’Arco

Passione_Giovanna_1

“Taglia!” si ordina mentalmente il montatore mentre scorre la pellicola. Tagliare è un gesto fondamentale della postproduzione cinematografica: punteggiatura visiva, metafora di apporto di senso, il montaggio non vive senza il film (materiale girato) e il film non vive senza il montaggio (struttura testuale) . Non a caso tuttora acquistono grande popolarità i tardivi director’ cut ed entrano nella leggenda litigi e alterchi per l’ultima parola sulla cucitura filmica. Ma ci sono pochi film che devono al ‘taglio’ molto più delle varie visioni concettuali inerenti le diverse scuole di pensiero sul decoupage. Anzi, forse non c’è mai stato un film così particolare non solo per come è stato tagliato all’interno della sua produzione, ma anche prima, e dopo, come La Passione di Giovanna D’Arco di Carl Theodor Dreyer.  Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

Play – Ruben Östlund (2011)

sweden-play

Svezia. Un centro commerciale di Goteburg è il luogo ideale di molti giovanissimi ragazzi, che tra uno sguardo alle vetrine, una passeggiata sulle scale mobili e una tappa al McDonald trascorrono la loro giornata. Una gang di adolescenti di colore ha messo a punto una tecnica per truffare e rapinare i giovani più sprovveduti: fingere che il cellulare che possiedono appartenga in realtà ad uno dei loro fratelli, accusarli di furto, e con la scusa di chiarire portarli in una zona deserta e lì, sempre con varie scuse, toglier loro pian piano tutti gli oggetti di valore che possiedono. È il loro gioco. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema