Archivi tag: Jasmine Trinca

The Gunman – Pierre Morel (2015)

Sean-Penn-in-The-Gunman-Most-Anticipated-Movie-of-2015-620x350

“Usciti dalla visione di The Gunman si scopre che la propria capacità di valutare i film necessità di un ulteriore riflessione: ci sono film fieramente brutti, tenaci nel perseverare un preciso stile orripilante, e altri che non possono essere considerati nemmeno tali perché incapaci di scegliere un modello narrativo , spaziando fra forme diverse per trarne confusamente gli elementi che si spera capaci di attirare l’attenzione dello spettatore. Così il film di Pierre Morel non trova il coraggio di decidere se essere fino in fondo un fumettone cinematografico, una storia di denuncia sociopolitica o un viaggio personale nell’ambiguità morale dell’essere umano; The Gunman è un po’ di tutto questo, nella misura in cui si propone di offrire un prodotto grossolanamente confezionato con una dose di violenza ludica corretta da una morale semplicistica – per non dar l’idea di voler solo godere di scontri a fuoco particolarmente coreografati – e l’inevitabile storia d’amore. ” continua su Pb

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema

Nessuno si salva da solo – Sergio Castellitto (2015)

(Avviso ai lettori: da oggi, per motivi legati all’indicizzazione di Google, tutti i miei articoli per PointBlank saranno pubblicati solo parzialmente per poi reinviare per una completa lettura al sito originale. Questo blog è un archivio, ma ci tengo che i siti per cui scrivo sopravvivano e vengano letti quindi questo è quanto; se poi ogni tanto cliccate sui banner pubblicitari mi fate un ulteriore favore. Grazie Mille)!

Nessuno_si_salva_da_solo_Jasmine_Trinca_Riccardo_Scamarcio_foto_dal_film_10_big

“Possiamo immaginare, fra il serio e il faceto, le discussioni della squadra Castellitto-Mazzantini al riguardo dell’adattamento cinematografico del libro scritto da lei; un processo lavorativo questo, peraltro ormai rodato, dato che Nessuno si salva da solo è già il terzo volume scritto da Margaret che la coppia porta sul grande schermo. Le buone intenzioni, in fase di scrittura, non saranno certo mancate: ci sarà stata una gran voglia di raccontare con realismo la bellezza e la difficoltà dell’amarsi e del crescere una famiglia, incarnandole nella storia di Gae (Riccardo Scamarcio) e Delia (Jasmine Trinca) che si innamorano, si sposano e poi si allontanano, finendo col litigare – e piangere – al tavolo di un ristorante sui cocci di un’amore che sembra ormai finito.” continua su Pb

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Cinema